PASSO 1

A – da oggi, comincia ad ascoltare maggiormente il tuo intuito/istinto e prova a fare quello che ti dice.

B – Ripensa a esperienze del passato nelle quali pur facendo “le cose giuste”, non ti sentivi come speravi e non raggiungevi il tuo obiettivo. Prova a pensare qual è il motivo.

C – Ripensa a esperienze nelle quali, invece, hai fatto “cose sbagliate” per la forma fisica ma nonostante ciò stavi da dio ed eri anche in forma o quantomeno soddisfatto di te. Anche qui, pensa al motivo.

PASSO 2

Prendi un foglio di carta e scrivici sopra quanto segue:

A – Quale pensi sia il tuo “problema” (esempio: “grasso”, “pancia molle”, fianchi larghi..etc)

B – Quale pensi sia la ragione di questo risultato.

Quindi chiediti ancora quale sia la motivazione della tua situazione attuale e:

C – Scarta la prima risposta che ti dai (che corrisponderà al punto B visto prima)

D – Prova a capire quale sia realmente il motivo.

Prendo un foglio di carta e scrivo:

A – Problema: Pancia molle con troppo grasso nella parte inferiore.

B – Ragione: non so cosa fare e come allenarmi.

C – Scarto questa ultima ragione che mi sono dato.

Esempio:

Prendo un foglio di carta e scrivo:

A – Problema: Pancia molle con troppo grasso nella parte inferiore.

B – Ragione: non so cosa fare e come allenarmi.

C – Scarto questa ultima ragione che mi sono dato.

D – Il vero motivo è che non faccio altro che guardarmi allo specchio e sentirmi male relativamente al mio aspetto fisico. Mi dico continuamente cose brutte e demotivanti. Sono anche troppo stressato.

In questo contesto ha senso impegnarsi per migliorare? Sarà difficile visto che il vero motivo sono lo stress e la mancata accettazione del mio corpo ora. Ti garantisco che non solo ti auto-saboterai sbagliando ma se anche proverai a fare meglio, difficilmente arriverai a destinazione. Se anche ci arriverai, in ogni caso non sarai soddisfatto.

Il trucco sta tutto nel fatto che la prima risposta che ci diamo raramente, anzi mai, è quella giusta. Questa è frutto del nostro pensiero superficiale che non ci può mai guidare verso la meta, anzi è la ragione della nostra insoddisfazione! Ecco quindi che scartata la prima risposta, aspetti che quella vera emerga in pochi secondi.

Questo è un procedimento semplice e potentissimo che ho scoperto qualche anno fa e che applico in ogni ambito della mia vita.

Quando pensi al motivo di un tuo “blocco”/mancato risultato/situazione insoddisfacente, pensa sempre alla ragione di ciò. Quindi scarta questo primo motivo e fai sì che la vera ragione emerga nell’arco di qualche secondo.

La prima “scusa” che ti racconti (come facciamo tutti) arriva sotto forma di pensiero mentre le vera motivazione che segue una volta che hai scartato la prima, affiora sotto forma di sensazione. Quest’ultima è sempre vera ed è per il tuo bene. Se quindi agisci in base a questa nuova consapevolezza emersa dopo la prima scusa, sarai sulla strada giusta.

Può essere più difficile che raccontarsi delle scuse, ma ti garantisco che la tua vita migliorerà tantissimo e non sarai più lo stesso! Il “segreto” è tutto qui.

PASSO 3

– Stabilisci qual è il tuo obiettivo;

focalizzati nel capire perché vuoi raggiungere quella meta e assicurati che sia importante per te prima di tutto e non per gli altri;

quando si tratta di allenamento, posto che seguirai i principi di base che tutti conosciamo, cerca sempre di personalizzare il più possibile seguendo quello che senti giusto per te. Non avere paura di usare poco peso quando ti alleni;

ogni giorno stai attento a quello che senti che è spesso in contrasto con quello che pensi. Il primo è l’intuito, il secondo l’ego (o chiamalo come vuoi);

lascia andare tutti i “dovrei” che ti complicano la vita e ti sommergono di sensi di colpa. Fai solo quello che vuoi quando ne hai voglia (non male come consiglio!);

cerca il più possibile di rendere il tutto un percorso divertente, come se fosse un gioco.

Se anche solo riuscirai a fare bene una di queste cose, ti posso assicurare che la tua vita non sarà più la stessa. Se le fai tutte, ancora meglio!

Ecco cosa puoi fare per imparare ad ascoltare il Corpo

TEORIA COMPLETA

Autoconsapevolezza

MEDITAZIONE

Allenamento Energetico

ALLENAMENTO ENERGETICO